GIOVANNI ZAFFAGNINI

Sovversivi / Pasolini (2021)


Sovversivi è un doveroso omaggio a quei letterati che da sempre fungono da stimolo al mio operare.

G.Z.



Poi piano,

rinasce nella luce violenta,
tra i palazzi accecati, nuovo, uguale,
urlo che solo chi è morente,

nell’ultimo istante, può gettare
in questo sole che crudele ancora splende
già addolcito da un po’ d’aria di mare...

Pier Paolo Pasolini

Il pianto della scavatrice in Le ceneri di Gramsci, Milano, Garzanti, 1957.