GIOVANNI ZAFFAGNINI

Bunker (2016)


Bunker tedeschi della seconda guerra mondiale sulla costa ravennate.


L’aereo da turismo sorvola il vecchio bunker tedesco nei pressi della costa ravennate. Le aperture che ospitavano strumenti di morte oggi mostrano la pineta che i bagnanti attraversano scorgendo il mare oltre le dune. Fra loro molti sono i turisti tedeschi che forse non sanno che i bunker immersi nel verde erano utilizzati dai loro avi. Non è questo il momento di pensare alla passata tragedia sulla quale da tempo hanno preso coscienza meglio di noi. Fotografare luoghi legati alla guerra mi crea sempre qualche disagio; ma ora, il riuso “pacifico” di questi manufatti vicino alle case annulla l’imbarazzo, è una sorta di rivalsa che supera anche simbolicamente la destinazione iniziale. Riciclati come magazzini conservano al fresco le bottiglie del vino, le scorte di pasta, birra italiana, acqua minerale, vasi di frutta sciroppata, marmellate, passata di pomodoro. Mi dicono che in uno di questi, utilizzato a suo tempo dal comando tedesco, ha vissuto per anni un’intera famiglia.

G.Z.